EN
IT
Lifestyle
18 Dicembre 2015
Leggere e rileggere: xmas edition
Le vacanze natalizie sono alle porte e noi di DDmag già ci siamo immaginate la scena: poltrona comoda, coperta morbidissima e un buon libro. Ma quale scegliere? Se siete curiosi di sapere cosa leggeremo durante le feste, il post di oggi raccoglie le “chicche” di Luisa e di Emma della nostra redazione.

Prima della prima. L'orchestra si veste di Karla Kuskin e Marc Simont
Terre di Mezzo Editore
Questo libro è un vero gioiello per grandi e piccini. Venerdì sera: novantadue uomini e tredici donne si lavano, si vestono, prendono una custodia, salutano chi rimane a casa ed escono per andare nel centro della città, nella sala da concerto della Filarmonica, pronti ad iniziare. Alle 20.30, diretti dal direttore, centocinque uomini e donne suonano sul palco in modo meraviglioso riempiendo di musica il teatro. Questa potrebbe essere una sintesi, alquanto riduttiva, del libro. Ma limitarsi a questa significherebbe perdersi moltissimi dettagli fondamentali: che tipo di biancheria indossi ognuno di loro, come si infilano i pantaloni gli uomini, cosa indossino le donne... Un libro perfetto per primi lettori, che trovano un testo semplice e divertente arricchito da illustrazioni dettagliate e spassose. Un classico uscito in America nel 1982 e vincitore di molti premi, finora inedito in Italia.

La seduzione dell'avventura di Alberto Sciamplicotti
Ediciclo Editore
91 piccole pagine di filosofia per ritrovare la curiosità verso l'ignoto e per lasciarsi sedurre dal fascino dell'avventura attraverso aneddoti del passato e consigli pratici per scoprire ogni giorni i veri bisogni che ci spingono al viaggio.

Mr Holmes. Il mistero del caso irrisolto di Mitch Cullin
Neri Pozza
Lo scrittore ha concepito un romanzo scritto meravigliosamente in cui trasforma l'investigatore brillante e abile che tutti conosciamo in un uomo che si guarda indietro anche con un pizzico di nostalgia, rendendocelo sorprendentemente umano.

Revolutionary Road di Richard Yates
minimum fax
Amore, vita, famiglia in un romanzo poco letto in Italia, ma sicuramente molto amato. Da rileggere durante le feste perché ci insegna ad osservare l'anima di chi ci sta vicino, senza mai darla per scontata.

Un Natale esplosivo di Arthut Conan Doyle
Nuova Editrice Berti
Lo scrittore-inventore del celebre detective di Baker Street in questo piccolo libro ci delizia con due divertenti racconti dalle sfumature gialle.

La sesta estinzione di Elizabeth Kolbert
Neri Pozza
Un libro scientifico e storico, ma forte e trascinante come un grande classico della letteratura di viaggio. Perché proprio di un viaggio ci parla l'autrice: un avvincente racconto che ripercorre la storia dei “Big Five”, le cinque grandi estinzioni, e che getta luce su un altro allarmante evento prodotto questa volta dagli esseri umani.

Ogni albero è un poeta di Tiziano Fratus
Mondadori
Storia di un uomo che cammina nel bosco: è bastato il titolo (e la copertina) a farci innamorare a prima vista di questo libro che trasforma le parole in tronchi e rami e foglie tra le quali camminare, perdersi e sognare. Poetico e rigenerante!

Piccoli impedimenti alla felicità di Carlo Vasio
Nottetempo
Sono brevi racconti neri illuminati da dialoghi fulminanti e bagliori nititi. I protagonisti sono catturati all'improvviso da minuscoli misteri, leggere scalfitture in una giornata qualsiasi: cento lumache fuggite da una cesta, una lunga attesa in riva al mare e il resto... tutto da scoprire!

Buona lettura e buone feste!
DD 
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Se vi dico "caverna delle meraviglie", cosa vi viene in mente? A me il cartone animato Aladdin, dove il protagonista è l'unico essere vivente ad avere il permesso di entrare in un luogo pieno zeppo di cose belle e preziose....
Design
Design
La primavera è appena arrivata, ma non vedete l'ora di programmare la prossima fuga estiva? Allora non vi resta che leggere il post della nostra contributor Elisabetta del blog Dettagli Home Decor, che ci fa fare il giro del mondo...
Lifestyle
Lifestyle
Cristina Aldrigo è una donna creativa che dopo aver lavorato tanti anni in azienda, ha dato vita a un progetto unico nel suo genere. Eh sì, ho deciso di usare questo aggettivo perché è la versione maschile della sua “Unica...