EN
IT
Lifestyle
14 Ottobre 2015
Chi cucina in Casa Cracco?
Rosa ha un senso dell’ironia invidiabile. Compagna di uno dei cuochi più famosi della televisione italiana, un giorno si è stancata di sentirsi porre la fatidica domanda “Ma chi cucina in casa tua?” e ha risposto una volta per tutte creando un blog leggero e divertente: Casa Cracco. Con la stessa ironia ha accolto la nostra intervista, in un botta e riposta che ci fa sbirciare dentro la casa che condivide con lo chef Cracco e i loro due bambini!

Toc-toc: chi è il primo ad aprire la porta di Casa Cracco?

Sempre io ovviamente, che mi divido tra grandi e piccoli.


E gli altri inquilini chi sono?

Dentro Casa Cracco c’è non solo la mia famiglia, ma anche tutte le persone che fanno parte della mia vita e del mio lavoro: colleghi, chef, amici.


Qual è l'ingrediente preferito di ogni inquilino di Casa Cracco?

Non c’è un ingrediente preferito, ma un bel piatto di risotto alla milanese mette d’accordo tutti.


E davanti alla tv?

In tv invece i bambini sembrano molto più interessati a Masha e l’Orso che a Masterchef!


Una meta per le vacanze che mette d'accordo proprio tutti:

Sicuramente il mare!


Rosa, da quando hai aperto questo blog, te lo chiedono ancora "Ma chi cucina in casa tua"? 

In effetti, adesso che ci penso… molti di meno!!!

Allora ha funzionato! Grazie Rosa, noi continueremo a seguire le vostre avventure. E voi lettrici?

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Kids
Kids
Chi non torna un po' bambino a Carnevale? Che sia una maschera coloratissima ad entusiasmarci o dei dolci buonissimi a farci venire l'acquolina in bocca, io e i miei bambini  amiamo questa festa e insieme prepariamo molte cose: a volte...
Lifestyle
Lifestyle
Abbiamo chiesto a Lucia Fazzina, avvocato di Vicenza,  di interpretare con la sua personalità alcuni outfit perfetti per le mille attività di una sua "giornata tipo". Come molte di noi anche lei è sempre "di corsa" e non rinuncia allo...
Lifestyle
Lifestyle
Cristina Aldrigo è una donna creativa che dopo aver lavorato tanti anni in azienda, ha dato vita a un progetto unico nel suo genere. Eh sì, ho deciso di usare questo aggettivo perché è la versione maschile della sua “Unica...