EN
IT
Design
13 Maggio 2013
Soprana: omaggio alla Basilica
La Basilica Palladiana è per noi vicentini un po' come una "morosa": anche se la vediamo più volte al giorno, non riusciamo mai a toglierle gli occhi di dosso. Per una famiglia in particolare, l'elegante opera di Andrea Palladio rappresenta storia, tradizione, ma anche innovazione di un'arte che si tramanda da quattro generazioni: la famiglia Soprana, che sotto le logge della Basilica lavora e propone capolavori orafi e di orologeria unici perché nati grazie al tempo loro dedicato.

La storia della famiglia Soprana ripercorre la storia di tanti italiani: il bisnonno cerca e trova fortuna in Argentina, poi torna in patria e a Valdagno negli anni '40 fa crescere la sua attività. E' il nonno Adolfo che nel 1972 acquista la storica gioielleria Marangoni, che dal 1770 gestiva il negozio sotto le arcate della Basilica Palladiana, ed ora è Stefano Soprana, con i figli Matteo e Giovanni, ad aver creato la collezione "Serliana". La nuova collezione di gioielli in oro e argento è ispirata alla "Serliana", un dettaglio architettonico ripetutamente inserito da Andrea Palladio proprio sulle facciate della cinquecentesca Basilica. Non è il regalo perfetto per la morosa più bella di Vicenza e per tutte le sue ammiratrici?

DD


Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Il post/intervista di oggi inizia con una domanda a voi: care lettrici e cari lettori di DDmag conoscete Cosebelle? È un magazine tutto al femminile, che racconta uno stile di vita curioso, spontaneo e mai banale grazie alle numerose firme...
Lifestyle
Lifestyle
Da Pablo Lobato al Settecento Veneziano ci sono molti secoli e molte opere di mezzo, ma non sono poi così lontani come si crede. Se la scorsa settimana ci avete seguito con il nostro consueto reportage del venerdì alla mostra...
Lifestyle
Lifestyle
In questi anni DDmag ha avuto accanto numerosi amici e tantissimi contributor. Per noi non sono solo collaboratori, ma veri compagni di viaggio; allora perché non partire proprio con le loro foto e le loro parole verso destinazioni fuori dal...