EN
IT
Lifestyle
06 Dicembre 2013
Coccole firmate Martignoni
"La morbidezza dei tessuti non ha paragoni e le sensazioni tattili mi riportano sempre all’infanzia": così risponde Sara Martignoni quando nell'intervista a DDmag di qualche settimana fa, parla delle bellissime sciarpe che produce a Como. Per una rubrica all'insegna dell'accessorio di stile, Luisa ed io abbiamo provato per voi la "cocoon-therapy" che potete vedere nella galley. Siamo tornate un po' bambine, ci siamo divertite a rendere vive le sciarpe Martignoni e abbiamo provato la spensieratezza dell'infanzia di cui ci parlava Sara.

Riconoscete la location delle foto? È il parco del Museo del Risorgimento di Vicenza, sul colle di Monte Berico, un'oasi di vera pace green!


"The softness of the fabrics is unmatched and tactile sensations always bring me back to childhood", said Sara Martignoni answers to the Ddmag interview we did few weeks ago, speaks of the beautiful scarves that produces in Como. For our feature dedicated to the accessory style, Luisa and I have tested for you the "cocoon-therapy" which you can see in the galley. We came back a little girls, we had fun making scarves Martignoni lives and we felt the carefree childhood that Sara was mentioned.

Can you recognize the photo location? It is the Risorgimento Museum park of Vicenza, on the Monte Berico hill, an oasis of green and peace!


DD

Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Oggi vi presento la mia amica Irma Bilan e il suo bellissimo negozietto in stile francese in centro storico a vicenza. Entrare nel suo salotto è come tuffarsi in un mondo fatato fatto di profumi ed emozioni. Irma è una...
Lifestyle
Lifestyle
Oggi è un giorno importante per DDmag: festeggiamo infatti un anno di attività e vogliamo farlo condividendo con voi il "dietro le quinte" del lavoro quotidiano della redazione al completo. Il nostro look di tutti i giorni deve essere comodo e...
Lifestyle
Lifestyle
Milano, prima giornata fredda d’autunno, ma Luisa ed io siamo troppo emozionate e il vento nemmeno lo sentiamo. Stiamo entrando nella redazione del nostro giornale preferito di sempre per incontrarne la direttrice. Ci guardiamo attorno e a darci il benvenuto...