EN
IT
Lifestyle
23 Giugno 2014
Laetitia Calcagno a Venezia
La nostra città è un punto d'appoggio perfetto per raggiungere località turistiche e naturalistiche bellissime: Verona, le Dolomiti e soprattutto Venezia. È proprio qui che oggi ci accompagna la nostra cara amica e contributor Lorenza; seguiamola insieme tra calli e campielli!


Venezia è una città magica... Tra le sue calli, i suoi campielli e i sottoporteghi, oggi scegliamo di inoltrarci in un luogo dove il silenzio fa rumore. Si parte dalla "Via" principale di Calle di Cannareggio e dopo il Ponte delle Guglie si arriva a destinazione in un luogo magico e misterioso: è il quartiere ebraico, dove la storia incontra l'arte. In Campo del Geto Novo, vicino alla Sinagoga, troviamo la bellissima e curata Galleria di Francoise Calcagno, che in questo periodo ospita una mostra della sorella Laetitia. Sono proprio le sue opere che vedete nella gallery: lasciatevi incantare dai volti delle fanciulle che aggiungono fascino ad un angolo di Venezia ancora non troppo turistico e perciò prezioso.
Bon voyage!

Lorenza

Anche noi vi consigliamo di visitare Venezia in questo periodo: la Biennale di Architettura ha aperto le sue porte, assieme a tanti altri piccoli tesori nascosti come quello che oggi Lorenza ci ha fatto scoprire.

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Sapreste distinguere un comune mal di schiena da una lombalgia? Leggiamo l'articolo del Dott. Emiliano Zanier e cerchiamo di capire insieme a lui come affrontare il problema attraverso la cura osteopatica.  Il mal di schiena è un sintomo molto comune: più...
Design
Design
Lorenza ci racconta di un'iniziativa davvero interessante per chi vuol far conoscere l'arte ai bambini in modo giocoso. Leggiamo insieme!Alle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari a Vicenza fino a fine luglio "Il Barocco e l'arte contemporanea" realizzata da Cracking Art...
Lifestyle
Lifestyle
Rosa ha un senso dell’ironia invidiabile. Compagna di uno dei cuochi più famosi della televisione italiana, un giorno si è stancata di sentirsi porre la fatidica domanda “Ma chi cucina in casa tua?” e ha risposto una volta per tutte...