EN
IT
Food
25 Novembre 2016
Punto Soave
Come una donna, anche una pietanza ha bisogno di un abito su misura in un momento importante.
Così oggi vi faremo conoscere PUNTO SOAVE grazie alla nostra contributor Lorenza.

L'incontro fra design manifatturiero e tradizione culinaria. Lo scopo di Punto  Soave è progettare e produrre tramite le competenze degli artigiani locali, il giusto abito per ogni ricetta. Per questo loro si definiscono: "I sarti del gusto".
Non si poteva trovare definizione più appropriata.

I materiali con cui vengono creati gli oggetti: il vetro, il legno e la ceramica, si ispirano alle linee della natura che benissimo si adattano all'arte culinaria e gastronomica.

Punto Soave segue dalla progettazione alla produzione ogni sua soluzione rivolta a tutti campi del  food design, ed affronta nuove sfide ogni giorno per proporre sempre soluzioni uniche e originali.

Le creazioni di Punto Soave che vanno dai piatti ai bicchieri alle caraffe hanno lo scopo di esaltare il gusto e l'estetica dei piatti proposti dagli chef rendendo unica e inimitabile ogni ricetta che con il giusto piatto verrà maggiormente esaltata.

Le soluzioni di Punto Soave sono proposte spettacolari ma al tempo stesso funzionali utilizzabili nel quotidiano.

Tutto ciò è reso possibile  dell'amicizia ventennale tra Tomas Bordignon e Nicola Mascarello "I sarti del gusto": un designer ed un sommelier che hanno creato in terra bassanese un business assolutamente inedito.

Grazie Lorenza!

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Food
Food
Lo sapevate che il design e l'architettura vanno a braccetto con il mondo del food? Sì, perchè in questi mondi ci vuole rigore, pazienza, passione, ma soprattutto fantasia. Oggi torniamo con la rubrica tutta al maschile dedicata al mondo del...
Lifestyle
Lifestyle
Il mercoledì per noi non è un giorno come un altro perché da molto tempo è IL giorno dedicato alle interviste di stile: personaggi più o meno noti che si raccontano in una veste nuova oppure giovani talenti con tanta...
Lifestyle
Lifestyle
Abbiamo sempre sognato di sfogliare un magazine come Say Yep, le cui pagine parlano sì di matrimonio, ma con uno stile inconfondibile. Ogni nuovo numero è infatti una boccata di aria fresca grazie alle foto eteree, alle mise en place...