EN
IT
Lifestyle
03 Febbraio 2017
Alla scoperta dello storico laboratorio della Stamperia Fallani a Venezia
Andrea racconta la storia della stamperia Fallani, nel cuore di Venezia.

Era il 1968 quando Fiorenzo Fallani inizia la sua esperienza con la serigrafia aprendo nel cuore di Venezia il suo laboratorio. Nel 1970 Fallani dirige il laboratorio di serigrafia allestito presso il Padiglione Italia della XXXV Biennale d’Arte di Venezia, lavorando con artisti provenienti da tutto il mondo.
Max Bill, Paolo Dorazio, Renato Gottuso, Emilio Vedova, Arnaldo Pomodoro, Shepard Fairey e molti altri sono passati negli anni all'interno del laboratorio dando vita alle loro serigrafia.
Il laboratorio ha saputo rispondere e soddisfare le esigente dei propri committenti, interagendo e proponendosi come punto di riferimento per le serigrafie artistiche a livello internazionale.
Oggi Fallani Venezia affianca alla produzione grafica su commissione una serie di workshop ed eventi culturali, diffondendo una cultura e una tradizione ricca di storia che non deve essere dimenticata.
Vi invito a scoprire questo luogo quando passate per Venezia, a Cannaregio 4875, in zona fondamenta nove.

Dove potete trovare Andrea:

Instagram: @untitledv_com

untitledv@hotmail.it

www.untitledv.com
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Quando ho conosciuto Luigi Zolin non ho potuto fare a meno di pensare che è proprio vero quando si dice che la bellezza porta altra bellezza. Seguire la storia dei suoi negozi è infatti entrare in un mondo di esperienza,...
Lifestyle
Lifestyle
La nostra contributor Lorenza oggi ci porta a Salonicco, bellissima città Greca. Leggiamo insieme la sua rubrica di Maggio!Che dire amici, Salonicco riserva sempre qualche sorpresa. Città popolata da bella gioventù, colta ma anche godereccia. In questi giorni aggirandomi nella...
Food
Food
I raggi del sole si fanno più caldi, nell'orto iniziamo a raccogliere le nostre verdure preferite e tra non molto sarà la stagione perfetta per il re della cucina italiana: il pomodoro. La nostra contributor food Elisa Di Rienzo (ve...