EN
IT
Food
27 Gennaio 2018
E(manu)ela: il bello del cibo
Oggi la nostra contributor Alice ci racconta Emanuela, una donna creativa e con una ricetta da riciclo che siamo sicuri vi piacerà moltissimo! Leggiamo insieme...


Se si dovesse scegliere un aggettivo per descrivere Emanuela di certo “creativa” è quello che più le si addice. Un termine abusato al giorno d’oggi, ma ho deciso di scrivere di lei perché aggiunge alla passione per la cucina il suo senso del bello. Se deve parlare di una sua pietanza, prima deve “mangiarsela con gli occhi”. Con un passato in uno studio di architettura e un presente da progettista di green design, Emanuela trova il tempo per cucinare ricette non troppo impegnative con ingredienti stagionali e liberare così, anche dopo 8 ore di lavoro, la sua voglia di sperimentare (beato Nicola, il suo compagno!).

Con un nonno contadino e cresciuta con l’amore per la natura, il suo modo di interpretare la cucina è diverso da quelli in voga oggi. “Non voglio fare la copia dei piatti stellati; può essere un esercizio testarli ma io sono creativa: adoro aprire il frigo e…inizia la sfida!”. Nelle sue ricette ama riciclare e un motto a lei molto caro è: ridare vita agli avanzi. Questa ricetta ne è la testimonianza, perché usa delle caldarroste del giorno prima per una facile e veloce vellutata!

Ingredienti per 2 persone: 1/4 zucca delica; 1 cipolla; 2 funghi porcini freschi medi; 3-4 caldarroste; 1 foglia di alloro; sale e pepe q.b.; olio E.V.O. vino bianco

Tritate la cipolla e fatela dorare per qualche minuto in una casseruola con un cucchiaio di olio. Nel frattempo private la zucca di buccia, semi e filamenti, fatene dei cubetti e versateli nella casseruola con una foglia di alloro. Aggiungete i porcini tagliati grossolanamente e 2-3 caldarroste sbucciate (ricordate di tenerne un paio a parte per l'impiattamento). Sfumate con un goccio di vino bianco e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete 400 ml d'acqua e lasciate cuocere con coperchio a fuoco medio per 20 min. Tagliate le 2 caldarroste rimanenti a fettine sottili e tostatele per 2 minuti in una padella antiaderente. Frullate le verdure con un frullatore ad immersione fino a ottenere una vellutata cremosa. Servite con un filo d'olio a crudo e le scaglie di castagna tostate.

Sito di Emanuela: http://www.emanuelamartines.it/



Ti potrebbero interessare anche...
Kids
Kids
Care lettrici, quanto piace a noi donne abbinare a un bel cappotto la sciarpa giusta? Sicuramente più che ai nostri bimbi, loro proprio non ne vogliono sapere, nemmeno nel più freddo degli inverni. Ma la primavera è diversa, i foulard sono molto...
Lifestyle
Lifestyle
Quando gli italiani vanno all'estero, cercano dei punti di riferimento con i quali misurare la nuova realtà che li circonda. La piazza è una delle nostre "unità di misura" preferite come ci racconta Francesca di chicfb, la nostra contributor da Miami. Noi italiani...
Design
Design
Affacciato sulle rive torinesi del Po, immerso nel verde e con una vista privilegiata sul corso d’acqua, l’Appartamento sul fiume è l’ambizioso progetto realizzato dallo studio deamicisarchitetti. La ristrutturazione è subito apparsa come un complesso piano di rinnovamento, volto a...