EN
IT
Design
19 Ottobre 2018
PAPARAZZI
In questa epoca di foto digitali e di telefoni che racchiudono migliaia di immagini, Gallerie d'Italia - Palazzo Leoni Montanari a Vicenza dedica la mostra " Paparazzi ": un progetto creato da CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia, un fenomeno importante per quest'arte e per la società contemporanea.

Un termine creato all'epoca della Dolce Vita Romana, ma usato ancora oggi per definire quei fotografi d'assalto che pur di catturare un immagine "proibita", erano disposti a vere e proprie acrobazie.

I Paparazzi, un vero e proprio fenomeno di costume, partendo dagli anni '50, prendevano di mira personaggi soprattutto del cinema.

Gli scatti di Tazio Secchiaroli, Marcello Geppetto, Elio Sorci, Lino Nanni, Ezio Vitale ci regalano bellissime immagini e alcuni filmati che vedono protagonisti attori come Ava Gardner, Walter Chiari, Anita Ekberg, Liz Taylor e Richard Burton e molti altri, vere icone che ci ricordano momenti storici e funzioni del linguaggio fotografico dell'epoca.

Immagini spesso voyeuristiche e cariche di vera ironia.

Non mancano scatti di fotografi contemporanei che prendono spunto dai paparazzi per riproporci immagini e atmosfere della fine del '900.

Se siete in zona potrete passare un po' del vostro tempo tra foto e filmati davvero interessanti!

Lorenza x DDmag
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
La nostra contributor Lorenza oggi ci porta a Salonicco, bellissima città Greca. Leggiamo insieme la sua rubrica di Maggio!Che dire amici, Salonicco riserva sempre qualche sorpresa. Città popolata da bella gioventù, colta ma anche godereccia. In questi giorni aggirandomi nella...
Design
Design
Nel 2019 ricorrono i 500 anni dalla morte del genio del Rinascimento. Un anniversario importante per Milano, città legata a doppio filo alla sua figura.Milano celebra questa ricorrenza, e lo fa con un palinsesto di iniziative lungo nove mesi (maggio 2019 – gennaio 2020)...
Lifestyle
Lifestyle
Ormai il Natale è alle porte e molti di noi si stanno concentrando sui doni da mettere sotto l'albero. E se per quest'anno regalassimo le nostre parole più belle, i nostri auguri più sinceri e li affidassimo alla poetica carta?...